Cultura gastronomica, “i pupi di zuccaru”: tipica tradizione dolciaria siciliana. Un dolce tipico della festività dei morti ricco di storia e tradizione.

Cultura gastronomica. “I pupi di zuccaru” , o meglio “i Pupiaccena”, sono un dolce tipico siciliano che si inserisce nella cultura, dolciaria siciliana durante la festività dei morti. La tradizione racconta che la statuetta che oggi vediamo nelle nostre pasticcerie nasce nel lontano 1500 circa, quando un nobile arabo che abitava in Sicilia, ormai in decadenza , fece un banchetto, e come pietanza preparò proprio queste statuette dalla preparazione semplice e poco costosa. Da qui il nome Pupiaccena. Altre leggende si conoscono sui famosi pupi di zucchero, ma quello che oggi vediamo è proprio frutto di queste innumerevoli leggende, che hanno dato una connotazione all’aspetto delle statuette. I personaggi sono ovviamente quelli della tradizione principesca dell’epoca, poi ampliati con personaggi tipici siciliani. Un vera e propria esplosione di colori che allieta i più piccoli e anche i grandi e che nella tradizione era anche un rito per esorcizzare la paura della morte.

Qualsiasi sia la natura della nascita dei Pupi di zuccaru, quello che ancora noi ricordiamo e la meraviglia e lo stupore che vivevamo nel riceverlo.

SEGUICI SU -> Facebook: PrometeoNews

CI TROVI ANCHE SU -> Twitter: @PrometeoNews  E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews

Foto articolo: Immagine di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.