Chiesa di Sicilia, sabato aperti i punti vaccinali nelle parrocchie. Vigilia di Pasqua all’insegna delle vaccinazioni covid in molte chiese.

Chiesa di Sicilia. Un’accordo tra la Regione Siciliana e la Cesi, ha dato il via alla vaccinazione contro il covid-19 all’interno delle nostre parrocchie. Un’importante accordo che ancora di più permette di proseguire la vaccinazione di massa messa in atto dal governo nazionale e regionale.

Un importante appuntamento che vedrà migliaia di siciliani vaccinarsi proprio alla vigilia di Pasqua.

A poter partecipare tutte le persone che hanno un’età compresa tra i 69 e i 79 anni e che godono di buona salute. Ad essere inoculato sarà il vaccino AstraZeneca.

Ecco le parole del Presidente della Cesi, mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo di Catania: “l’iniziativa è in linea con la disponibilità manifestata dal card. Gualtiero Bassetti, Presidente della CEI, di mettere a disposizione per le vaccinazioni luoghi non liturgici, e anche col piano nazionale, che intende creare la capillarizzazione delle vaccinazioni, come ha dichiarato il Generale Figliuolo. Per noi Pastori delle Chiese di Sicilia – prosegue mons. Gristina – la Giornata straordinaria di vaccinazioni nelle parrocchie vuole essere un messaggio di speranza da far giungere proprio in questo tempo di Pasqua. E, al tempo stesso, occasione di prossimità e di solidarietà verso le persone più fragili, secondo la tradizione della Chiesa”.

Le autorità competenti tengono a precisare che tutto sarà svolto in ottemperanza dei protocolli di sicurezza diramati dal Governo, infatti oltre il personale medico e paramedico sarà presente un equipe del 118 per eventuali problemi.

SEGUICI SU:

PAGINA UFFICIALE FACEBOOK IL CAMPANILENEWS

foto articolo: Vatican news

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.