woman standing in front of children

Messa a disposizione, buone opportunità: perchè presentarla? Settembre e ottobre sono mesi ideali. La MAD è una candidatura spontanea.

Settembre e ottobre sono mesi ideali per chi ha intenzione di presentare la messa a disposizione. La MAD è una candidatura spontanea, riconosciuta dal MIUR, che può essere presentata direttamente alla scuola senza la necessità di essere inserito in alcuna graduatoria. Può farlo chi aspira ad una supplenza o alla docenza oppure ad un posto come personale ATA. Quest’anno le graduatorie possono terminare prima del solito e per questo i dirigenti scolastici potrebbero attingere dalla MAD.

Nella circolare n. 25089 del 6 agosto 2021 è disposto che “all’atto dell’esaurimento della graduatoria di istituto, […] il dirigente scolastico si avvale di aspiranti docenti che abbiano presentato istanza di MAD”. È inoltre disposto che le domande devono essere presentate solo dai docenti non iscritti in nessuna graduatoria provinciale e di istituto e “possono essere presentate solo per una provincia da dichiarare espressamente nell’istanza”. Non ci sono disposizioni invece per quel che riguarda il sostegno e l’ATA.

I titoli di studio richiesti vanno dal diploma di scuole superiori alla laurea magistrale. Alla MAD personale ATA potrà accedere chi è in possesso del diploma e della laurea triennale; chi invece possiede una laurea triennale o un diploma tecnico professionale si può inoltrare la MAD per il sostegno; con una laurea magistrale si possono presentare tutti i tipi di MAD (classica, sostegno, recuperi estivi, esami di stato, personale ATA).

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

SEGUICI

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: Immagine originale: Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.