Chiesa San Bonaventura di Caltagirone, presentazione della Cappella di San Francesco e gli interventi di restauro: sabato 6 novembre.

Chiesa San Bonaventura Caltagirone. È tutto pronto per sabato 6 novembre 2021 per la presentazione del restauro della Cappella di San Francesco nella Chiesa di San Bonaventura a Caltagirone,fondata su impulso di Bonaventura Secusio, calatino e membro dell’ordine degli Osservanti di San Francesco. Come molti plessi storici,la chiesa venne danneggiata dal terremoto del 1693 e in seguito ricostruita.

All’interno della medesima chiesa, un importante patrimonio artistico. Risaltano opere di maestri come il ceramista Giuseppe Di Bartolo e il pittore Francesco Vaccaro. Affreschi che ricoprono interamente le pareti e numerose maioliche e manufatti lignei. La cappella dedicata a San Francesco d’Assisi è la terza del lato sinistro: un cartiglio riportata la data “1723”. È sconosciuto il suo autore.

L’intera superficie della cappella è ricoperta da decorazioni parietali con l’architettura illusoria. Il centro della parete, all’interno di una cornice dipinta, è dominata dal dipinto di Epifanio Rossi, raffigurante l’Indulgenza della Porziuncola. Nelle pareti laterali sono presenti i dipinti di San Cristoforo a destra e le Stimmate di San Francesco a sinistra. La cappella, nonchè la chiesa, dopo diversi anni di chiusura al pubblico, si presentava in uno stato di degrado: infiltrazioni del soffitto, presenze erbacee sulle finestre, escrementi di piccioni e insetti, polvere e fuliggine.

Sabato 6 novembre, quindi, la presentazione dei lavori di restauro della Cappella di San Francesco. Il restauro è stato diretto dalla storica dell’arte Carmela Cappa, specializzata nel settore, sotto la sorveglianza della Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Catania.

Cappella di San Francesco restaurata – Caltagirone

Ad un primo intervento di velinatura di tutte le parti dell’intonaco, è seguito la tassellatura e stuccatura delle parti lacunose con malta a base di calce e sabbia. Le superfici sono state spolverate tramite impacchi di acqua distillata e spugne naturali. Messa in sicurezza la finestra e consolidata la pellicola pittorica. Infine, le operazioni di consolidamento delle pareti, il ripristino dell’intonaco e l’integrazione pittorica hanno completato il restauro.

Don Fabio Raimondi, rettore della Chiesa di San Bonaventura e direttore del Museo Diocesano Caltagirone, ha dichiarato che “il recupero della Cappella di San Francesco ha restituito a tutta la comunità calatina una porzione di storia importante, E’ tornata a vivere attraverso la vivida policromia degli affreschi restaurati. Tutto questo reso possibile grazie all’impegno dell’Ufficio diocesano per i Beni Culturali Ecclesiastici, al contributo concesso da FAI e Intesa Sanpaolo e a tutte le realtà associative e private che a diverso titolo hanno contribuito alla realizzazione del progetto”.

ECCO LE ULTIME DA PROMETEONEWS.IT

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it 

Foto: Cappella di San Francesco – Chiesa San Bonaventura di Caltagirone – foto FAI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.